design decor wallpaper artee

Idee fai-da-te per trasformare la tua casa

La bella stagione porta con sé un’aria di rinnovamento che coinvolge lo spirito, il corpo e l’ambiente. È questo il periodo in cui è più naturale prendere iniziative, decidere un cambiamento, lavorare per qualcosa d’insolito o non ancora realizzato.

In molti casi la voglia di cambiamento si rivolge alla nostra casa. Pareti, porte, quadri, colori: tutto si presta a questa nuova spinta. E per avere risultati eccellenti c’è bisogno solo di fantasia e di un pizzico di manualità.

Carta parati per rinnovare casa low-cost - Mycollection.itCarta da parati

La carta da parati è un’ottima soluzione per abbellire o cambiare totalmente il mood di una stanza. Può essere personalizzata ed applicata senza l’aiuto di un tecnico. Riesce a connotare fortemente gli interni ed è l’ideale per separare due ambienti senza dover ricorrere a muri. Possono essere fresche o classiche, retrò o deco: basta scegliere. E prima di scegliere è bene farsi un’idea.

Testata letto wall stickers - My CollectionWall stickers

Gli adesivi da muro permettono grandi personalizzazioni, sono facili da installare e c’è una vasta scelta di soggetti: dagli animali ai personaggi famosi, dagli aforismi alle figure floreali, dalle testate letto fino a silhouette e personaggi per la camera dei più piccoli. Una volta iniziate le decorazioni con gli stickers, sarà difficile smettere. Eccone un assaggio.

Decorazione porte - My CollectionDecorazione porte

Ecco un modo di cambiare volto alla casa che a volte viene dimenticato: la decorazione delle porte. Rivestire le porte con una soluzione grafica adesiva ha diversi vantaggi, tra i quali: porte vecchie o mal messe acquistano nuova vita; gli ambienti in cui si trovano le porte decorate cambiano, assumendo uno stile completamente nuovo; in stanze con i muri già “occupati” da mobili o decorazioni, la porta funge da vera e propria tela. Guardare per credere.

Annunci

Liberty, uno stile per l’Italia moderna

 A Forlì una mostra sul liberty italiano offre una lettura nuova di un periodo artistico entusiasmante per la storia italiana.

Klimt, L'adempimentoLo stile Liberty si è diffuso tra Ottocento e Novecento in Europa, con denominazioni differenti in ogni Paese: Art Nouveau in Francia, Jugendstil in area tedesca e mitteleuropea e Modern Style nei paesi anglosassoni. La mostra in svolgimento a Forlì pone l’accento sulle origini del movimento, con riferimenti a capolavori della pittura e della scultura che, sebbene con approcci e poetiche differenti, hanno influenzato e ispirato lo stile Liberty.

Sono inoltre presenti suggestioni e confronti con modelli di enorme fama, come come Klinger, Klimt, von Stuck, Beardsley, Khnopff, Burne-Jones, per citarne alcuni. Questi riferimenti rendono il percorso espositivo di forte impatto emotivo e lo strutturano attraverso esempi pittorici e plastici nelle sezioni dedicate alla grafica, all’illustrazione, ai manifesti pubblicitari e alle infinite manifestazioni dell’architettura e delle arti applicate.

Il liberty come stile di vita

Beardsley, una locandina

Il Liberty di scena a Forlì è quindi la rappresentazione di uno stile di vita, caratterizzato da un forte slancio vitale, dall’inquietudine e dal sogno di una bellezza perfetta. E da una forte fiducia nel progresso, atteggiamento fondante della Belle Époque.
Nella mostra forlivese troviamo le tracce di un movimento culturale e artsitico simboleggiato da linee sinuose e fluttuanti.

La protagonista di questa meravigliosa kermesse è la donna: una presenza fragile, superba e carnale, sintesi del piacere e della libertà.

Informazioni sulla mostra

La mostra è ideata e realizzata dalla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con il Comune di Forlì e i Musei San Domenico. Curatori della mostra sono Maria Flora Giubilei, Fernando Mazzocca e Alessandra Tiddia; il prestigioso comitato scientifico è presieduto da Antonio Paolucci. La direzione generale dell’esposizione è affidata a Gianfranco Brunelli. Per maggiori informazioni: www.mostrefondazioneforli.it

Nuove collezioni MyCollection

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da oggi le nuove collezioni di carte da parati MyCollection con tantissimi nuovi soggetti ispirati al design, alla natura, ai giochi da bambini, a luoghi speciali e sopratutto alla fantasia.
Le nuove collezioni, ideate e sviluppate dal team di MyCollection, vogliono provocare le tue pareti e creare ambienti completamente rinnovati e pieni di vita.
Su MyCollection troverai la qualità di sempre e la massima personalizzazione. Ricorda che basta inserire le dimensioni della tua parete e la carta arriva da te pronta per l’istallazione, senza dover calcolare rotoli ne fare tagli prima della applicazione.
Scoprile subito, e diteci cosa ne pensate…nuovi stili e tendenze d’arredamento ti aspettano!

DIABOLIK compie 50 anni… e MyCollection.it festeggia l’anniversario d’oro del fumetto del brivido!

Quest’anno decorrono i cinquant’anni da quando le sorelle Giussani crearono il personaggio di Diabolik, dando vita a un vero e proprio fumetto cult.

Il primo mitico numero fu ‘Il re del terrore’, dove conosciamo Diabolik, un ladro spietato che vince praticamente sempre. All’inizio fidanzato con Elizabeth Grey, nel terzo numero fa la sua comparsa Eva Kant che diventerà la sua compagna per la vita. I due rubano ai ricchi, senza particolari scrupoli morali, sempre freddi e sicuri di sé. La presenza di Eva ammorbidirà un po’ Diabolik che pur rimanendo un personaggio forte, svilupperà un suo personalissimo senso morale. E anche Eva cambierà: a differenza di quanto successo in altri fumetti degli anni Sessanta, Eva sarà sempre meno sottomessa al partner, tanto che il suo aiuto diventerà indispensabile. La nemesi del protagonista? L’ispettore Ginko, sempre impegnato a dargli la caccia e destinato a non acciuffarlo mai.

Si tratta dunque di un anti-eroe nato in pieno boom economico, un personaggio molto amato che ama i gioielli, la bella vita, la tecnologia e che non si separa mai dalla sua mitica Jaguar nera. I fumetti vennero scritti dalle sorelle Giussanima i disegni presero la loro forma definitiva grazie a Enzo Facciolo e Sergio Zaniboni, vere e proprie pietre miliari di Diabolik.

Per festeggiare l’anniversario d’oro del fumetto al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano è in mostra la sua storia. «Cinquant’anni vissuti diabolikamente», dal 10 al 21 novembre al padiglione Olona, è una sorta di «diaboliko museo» itinerante, che ha già toccato numerose tappe italiane e che arriva nella città che ha dato i natali alla casa editrice Astorina e che ancora oggi ne ospita la redazione.

Diabolik, ancora oggi, è tra i più letti e venduti fumetti italiani…e per i suoi “amanti diabolici” presto ci sarà una grande novità su MyCollection.it… da non perdere!

La gioia di vivere di Renoir

‘Renoir. La vie en peinture’è il nome della mostra che si terrà presso il  Castello Visconteo di Pavia dal 15 settembre al 16 dicembre 2012 . Il motto di questo magnifico artista era: ‘Per me un quadro deve essere una cosa piacevole, allegra e bella, sì bella! Ci sono già troppe cose spiacevoli nella vita che non è il caso di crearne anche delle altre’.

Creò qualcosa come cinquemila tele, praticamente l’intera produzione di Manet, Cézanne e Degas messi insieme, solo Picasso riuscì a fare più di lui.

Tuttavia in questa mole imponente di lavoro emerge sempre quel senso di felicità,  nei suoi quadri non vengono mai raffigurati la tristezza, la vecchiaia o la bruttezza

Decorare un’intera parete con una opera di Renoir su carta da parati artistica?… una idea che trasmette tutta la sua essenza… e myCollection.it  lo rende possibile…

 

Dedicato a Gustav Klimt…

Gustav Klimt nel segno di Hoffmann e della Secessione” è il titolo della esposizione dedicata a Klimt che si terrà a Venezia fino al 31 ottobre 2012. Questo è l’anno dedicato a Klimt: a Vienna gli sono stati dedicati degli eventi in occasione di San Valentino, mentre Milano è stata la prima città a dedicargli una ressegna. E adesso, anche Venezia ha deciso di rendere omaggio a questo celebrato pittore in occasione del 150esimo anniversario della nascita. MyCollection rende il suo omaggio a questo pittore austriaco, uno dei massimi esponenti dell’Art Nouveau,  con più di 30 maginifiche riproduzioni on-line.

Alle Scuderie del Quirinale di Roma apre la prima grande mostra su Vermeer realizzata in Italia.

Vermeer. Il secolo d’oro dell’arte olandese” viene chiamata la prima grande mostra dell’artista che si terrà dal 27 settembre al 20 gennaio 2013 alle Scuderie del Quirinale, Roma. Ci sono i suoi magnifici ritratti e scene di interni intimi realizzati con incredibili giochi di riflessi, il vero talento del grande pittore di Delft (1632-1675), conosciuto anche come “il maestro della luce olandese”.  Anche su Mycollection trovate una  preziosa selezione di opere di Johannes Vermeer…visitatela!