diabolik

Diabolik, amatissimo e intramontabile “re del terrore”.

Nessuna cosa al mondo potrebbe darmi l’esaltazione che mi dà l’idea di combattere contro il mondo intero.

Diabolik, il re del terrore, per personalizzare gli ambienti.Un fumetto originale, un soggetto di successo

Diabolik è l’intramontabile eroe del primo fumetto noir italiano, creato nel 1962 dalle sorelle Angela e Luciana Giussani. L’idea di un fumetto tascabile, sempre a portata di mano, che parlasse di crimini e rappresentasse l’eterna lotta tra il bene e il male, fu ispirata alle due autrici dalla semplice osservazione di ciò che avveniva (e avviene ancora oggi) ogni giorno alla stazione di Milano.

I molti pendolari preferivano leggere libri o romanzi dal formato maneggevole; in molti casi, inoltre, le letture erano di genere giallo, che aveva il vantaggio di tenere alta la suspense e si prestava ad una lettura non continuativa. Le sorelle Giussani diedero immediata concretezza a queste intuizioni, creando uno dei fumetto più celebri e amati del panorama italiano, prodotto dalla mitica casa editrice Astorina.

Eroe atipico dal fascino irresistibile

Diabolik, presentato già dal primo numero come “il re del terrore”, è un ladro senza scrupoli, vincente e con un personale ma incrollabile senso di giustizia. La sua maschera, la Jaguar E, auto delle sue imprese criminali, il pugnale, il radiorologio rendono inconfondibile il personaggio. Diabolik è un criminale atipico. Ruba a famiglie facoltose, avidi banchieri o altri criminali diventati ricchi, e compie le sue gesta sfruttando soluzioni tecnologiche spesso irreali, ma capaci di coinvolgere e far sognare i tanti lettori.

Eva Kant, compagna di vita e di avventure di DiabolikL’amore di Eva Kant

L’incontro fondamentale nella vita di Diabolik (e per la fortuna del fumetto stesso) è quello con Eva Kant, suo omologo femminile e compagna di vita e di avventure. Celebre lo sguardo di Eva Kant, al quale Diabolik si riferisce più volte, e sempre con ammirazione. Altra particolarità del personaggio di Eva è che, pur essendo perdutamente innamorata di Diabolik (e ricambiata), non è mai succube né subalterna, ma riesce a mantenere la propria femminilità e la propria indipendenza.

A cinquant’anni di distanza le avventure di Diabolik vengono pubblicate ancora oggi, ogni mese. Sono numerosi, in rete, i siti dedicati a Diabolik: dai numeri originali alle vecchie uscite, dal merchandising alle carte da parati e alla decorazione con il “re del terrore”.

Annunci

I primi cinquant’anni di Eva Kant, storica compagna e complice di Diabolik.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il festival milanese di fumetti e cartoni animati Cartoomics festeggia il compleanno con un incontro e una mostra imperdibili, dal 15 al 17 marzo a Fiera Milano Rho.

Il primo di marzo del 1963 apparve in edicola il terzo albo della saga del Re del Terrore: L’arresto di Diabolik. In quell’episodio le sorelle Giussani diedero vita a un personaggio originale, inedito, forse più provocatorio di Diabolik stesso: Eva Kant.

Oggi, dopo cinquant’anni, si celebra il suo immutato fascino con la mostra “Eva Kant, cinquant’anni da complice”.

Saranno esposti oggetti “storici” (tra questi la macchina per scrivere di Angela Giussani), tavole originali (come quelle in cui Eva Kant fa la sua prima apparizione), prime edizioni di albi e volumi, prototipi e anteprime di gadget dedicati a Eva e memorabilia di ogni genere.Il tutto arricchito da monitor con video, filmati d’epoca, fotografie e illustrazioni dedicati al personaggio e da due “totem interattivi” che permetteranno al pubblico di sfogliare a video gli albi che hanno fatto la storia di Eva Kant. In parallelo, una serie di pannelli con i disegni originali delle più belle copertine “storiche” dedicate a Eva Kant e, in più, al centro della mostra è prevista la presenza di una “vera” Range Rover Evoque, la splendida auto che ormai da due anni Eva guida spericolatamente nelle occasioni più disparate.

I visitatori di Cartoomics possono conoscere l’affascinante Lady Kant “dal vivo” e su MyCollection possono acquistare la carta da parati a lei dedicata!

DIABOLIK compie 50 anni… e MyCollection.it festeggia l’anniversario d’oro del fumetto del brivido!

Quest’anno decorrono i cinquant’anni da quando le sorelle Giussani crearono il personaggio di Diabolik, dando vita a un vero e proprio fumetto cult.

Il primo mitico numero fu ‘Il re del terrore’, dove conosciamo Diabolik, un ladro spietato che vince praticamente sempre. All’inizio fidanzato con Elizabeth Grey, nel terzo numero fa la sua comparsa Eva Kant che diventerà la sua compagna per la vita. I due rubano ai ricchi, senza particolari scrupoli morali, sempre freddi e sicuri di sé. La presenza di Eva ammorbidirà un po’ Diabolik che pur rimanendo un personaggio forte, svilupperà un suo personalissimo senso morale. E anche Eva cambierà: a differenza di quanto successo in altri fumetti degli anni Sessanta, Eva sarà sempre meno sottomessa al partner, tanto che il suo aiuto diventerà indispensabile. La nemesi del protagonista? L’ispettore Ginko, sempre impegnato a dargli la caccia e destinato a non acciuffarlo mai.

Si tratta dunque di un anti-eroe nato in pieno boom economico, un personaggio molto amato che ama i gioielli, la bella vita, la tecnologia e che non si separa mai dalla sua mitica Jaguar nera. I fumetti vennero scritti dalle sorelle Giussanima i disegni presero la loro forma definitiva grazie a Enzo Facciolo e Sergio Zaniboni, vere e proprie pietre miliari di Diabolik.

Per festeggiare l’anniversario d’oro del fumetto al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano è in mostra la sua storia. «Cinquant’anni vissuti diabolikamente», dal 10 al 21 novembre al padiglione Olona, è una sorta di «diaboliko museo» itinerante, che ha già toccato numerose tappe italiane e che arriva nella città che ha dato i natali alla casa editrice Astorina e che ancora oggi ne ospita la redazione.

Diabolik, ancora oggi, è tra i più letti e venduti fumetti italiani…e per i suoi “amanti diabolici” presto ci sarà una grande novità su MyCollection.it… da non perdere!