quadri

Il Rinascimento di ritorno a Firenze

 

Il Museo Jacquemart-André ospita la più ricca collezione di Rinascimento Fiorentino in Francia dopo il Louvre. Questa incredibile collezione, selezionata e costruita tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, fu donata allo Stato con il vincolo di farne un museo pubblico accessibile a tutti dopo la morte di Nélie Jacquemart. La coppia parigina Jacquemart-André aveva aquistato centinaia di opere presso l’atelier dell’antiquario garibaldino Stefano Bardini.

Per la prima volta il nucleo principale di questa collezione torna a Firenze: dipinti di Mantegna, Botticelli, Paolo Uccello, Alesso Baldovinetti, sculture di Donatello e Giambologna, bronzetti, ceramiche e mobili saranno esposti a Villa Bardini, la dimora-atelier del mercante che per anni concluse affari con i due facoltosi collezionisti.

I visitatori possono ammirare la mostra fino al 31 dicembre e trovare le riproduzioni delle opere di questi incredibili artisti su MyCollectionArte.com.

Annunci

“Norma e Capriccio” in mostra agli Uffizi

La Galleria degli Uffizi ospita la mostra Norma e Capriccio. Spagnoli in Italia agli esordi della Maniera Modernadal 5 Marzo al 26 Maggio 2013.

La mostra si articola in più sale che espongono alcune opere di grandi artisti spagnoli approdati in Italia all’inizio del Cinquecento: Alonso Berruguete, Pedro Machuca, Pedro Fernández, Bartolomé Ordóñez e Diego de Silóe.

L’esposizione ripercorre i rapporti artistici fra Firenze e la Spagna nel primo ventennio del XVI secolo e nasce da una riflessione attribuita a Michelangelo che riconosceva la bravura degli artisti spagnoli nel realizzare opere alla maniera italiana, ovvero alla maniera della Grecia antica.

La sezione d’apertura è dedicata a Firenze e si parlerà dell’attività italiana di Alonso Berruguete. Nella seconda sezione troveremo le tavole di Pedro Machuca. La terza sezione è dedicata ad alcune sculture di Bartolomé Ordóñez e Diego de Silóe e nell’ultima sezione le opere di questi medesimi artisti spagnoli, ma create al loro rientro in patria, in modo da permetterci di apprezzare meglio l’eredità e l’impronta lasciata su di loro dall’arte italiana.

Trova la tua opera preferita tra gli artisti più rinomati su MyCollection.it e avrai una fantastica riproduzione artistica a casa tua!

L’importanza di decorare l’ambiente lavorativo nel modo giusto

Il posto di lavoro è dove passiamo più tempo durante la giornata. Purtroppo, non tutti hanno la fortuna di avere una certa passione per il proprio lavoro. Già è difficile alzarsi la mattina con l’idea di passare ore e ore nello stesso posto, figuriamoci se l’ambiente che ci circonda è triste e spento.

L’arredamento per l’ufficio è spesso un aspetto che non viene considerato come si dovrebbe. Molti hanno paura ad andare fuori dagli schemi, soprattutto quando si tratta di attività che lo rendono difficile; come per esempio, quanto si deve arredare uno studio di avvocati o uno studio dentistico. Ma quando è possibile bisogna dare spazio alla fantasia e creare un ambiente confortevole, mantenendo comunque un aspetto professionale nell’aspetto e nelle sensazioni che trasmette.

Alcuni consigli su come si possa creare un ambiente lavorativo confortevole e produttivo? Per esempio la giusta scelta dei colori (i colori del tuo ufficio o negozio devono riflettere la tua attività), le piante (per dare un momento di relax emotivo) e la giusta scelta dei mobili.

Altrettanto importante è decorare le pareti. Un alternativa semplice sono i quadri, che però, devono essere quelli appropiati. Si può pensare a quadri in plexiglass con stampe raffigurante la natura, paesaggi urbani, arte classica o astratta o con diversi oggetti o personaggi famosi… e guardarli sarà sempre un modo per evadere e rinnovarsi per alcuni attimi.

Vale anche la pena di accennare i wall-stickers, grandi adesivi floreali, astratti, di diversi oggetti, frasi o personaggi da attaccare al muro. Una soluzione di facile applicazione che può rallegrare la tua giornata in pochi minuti!

Visitando MyCollection.it troverai tantissime alternative facili ed economiche per il tuo nuovo spazio di lavoro o per dare nuova vita al tuo ufficio o attività…e buon lavoro!

La pittura dell’Ottocento europeo con Giuseppe De Nittis

Dal 19 gennaio al 26 maggio 2013 al Palazzo Zabarella di Padova, saranno messi in esposizione 120 capolavori dell’artista dell’Ottocento Europeo Giuseppe De Nittis, provenienti dai più famosi musei italiani e francesi, ma anche da collezioni pubbliche: un evento assolutamente da non perdere!

Questa esposizione è un’altra tappa di un progetto su base decennale dedicato proprio alla pittura dell’Ottocento italiano che in passato ha già proposto mostre su Hayez, Signorini, Boldini, i Macchiaioli e il Simbolismo, sempre in Italia.

Alcuni dei capolavori arriveranno da alcune fra le maggiori istituzioni francesi, fra cui  il Musée des Beaux-Arts di Reims, il Petit Palais di Parigi e il Musée Carnavalet di Parigi. Per quanto riguarda le opere provenienti dai musei e dalle gallerie pubbliche italiane, ci saranno tele della Pinacoteca De Nittis di Barletta, proprietaria di una poderosa raccolta di dipinti rimasti nell’atalier del pittore dopo la sua precoce dipartita, della Pinacoteca Provinciale ‘C. Giaquinto’ di Bari, delle Raccolte Frugone di Genova, della Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti di Firenze, del Museo di Capodimonte di Napoli, della Galleria d’Arte Moderna di Milano, del Civico Museo Revoltella – Galleria d’Arte Moderna di Trieste, della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza e anche della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro di Venezia.

Altri invece arrivano da prestigiose raccolte private, con opere provenienti da storici collezionisti di De Nittis: a loro  dobbiamo la possibilità di ammirare dipinti proposti al pubblico per la prima volta in assoluto.

Visitate anche gli archivi di MyCollection e scoprite la collezione dedicata a De Nittis, con la possiilità di avere  riproduzioni di alcuni dei sui quadri più belli ad un prezzo più che accessibile e con una qualità insuperabile…

 

 

 

 

I consigli di MyCollection per dare a casa una nuova personalità!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Decorare le pareti di casa è un passo fondamentale per rendere un ambiente più bello ed accogliente.

Per molti è arrivato il momento di cambiare quelle pareti che ci hanno accompagnato per tutta la vita e di scegliere una decorazione davvero originale che, con pochi e semplici gesti e con una spesa minima, permettera di dare una nuova personalità ai nostri ambienti.

Vi proponiamo alcune idee in base alle stanze che desiderate abbellire:

Per rendere più originale la sala da pranzo o la cucina, potreste scegliere degli sticker murali floreali o con delle frasi e aforismi.

Se invece dovete abbellire la cameretta dei vostri figli, gli sticker a forma di farfalla sono l’ideale per la camera delle vostre bambine, mentre per i maschietti, potreste optare per uno sticker a forma di diversi animali.

Davvero funzionale è anche la lavagna, ideale per stimolare la creatività dei vostri bambini.

E per i più grandi? Potreste optare per una grandissima carta geografica, la scelta giusta per ragazzi con voglia di scoprire il mondo!

Per la vostra stanza da letto invece, potreste optare per una riproduzione artistica su tela o una carta da parati design, per creare una ambiente davvero ricercato e originale. O semplicemente cambiare la testata del vostro letto con uno sticker della collezione testate letto e….camera nuova!

E infine parliamo del soggiorno, dove potreste optare per una carta da parati panoramica, che vi riporta su una spiaggia o su una città visitata che Vi è rimasta nel cuore.

Scegliete la soluzione più adatta per casa vostra, su MyCollection.it ce n’è per tutti i gusti!

Tiziano a Roma e su MyCollection.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fra poco (marzo) comincia la mostra dal titolo Tiziano alle Scuderie del Quirinale di Roma. Troveremo spettacolari opere esposte come ‘Il Concerto’, la ‘Bella’ di Palazzo Pitti, la ‘Pala Gozzi’ di Ancona, la ‘Danae’ di Capodimonte, la ‘Flora’ degli Uffizi , ‘Carlo V con il cane’, ‘Autoritratto’ del Prado, lo ‘Scorticamento di Marsia’ di Kromeriz. L’idea di questa mostra è quella di terminare dal punto di vista ideale il progetto di rilettura della pittura veneziana, consacrandone definitivamente il suo ruolo centrale nel rinnovamento non solo della cultura italiana, ma anche di quella europea.

Il percorso era iniziato alle Scuderie del Quirinale con Antonello Messina, Giovanni Bellini, passando da Lorenzo Lotto al Tintoretto e terminando infine che il sommo artista che è Tiziano. Visitando questa mostra vi sarà possibile percorre le tappe fondamentali della carriera del celebre pittore italiano.

Potremmo ammirare il suo magistrale uso del colore e l’evoluzione della sua pennellata partendo dagli esordi a Venezia nelle botteghe di Giovanni Bellini e del Giorgione, fino ad arrivare all’autonomia conquistata dipingendo le grandi tele per i dogi, i Della Rovere, gli Este, Carlo V e Filippo II. . Tiziano era anche un bravissimo ritrattista, soprattutto per quanto riguardava la nobiltà.

Non perderti  la collezione di questo maginifico artista  su MyCollection.it!

“Da Botticelli a Matisse, volti e figure”

Arriva al Palazzo della Gran Guardia di Verona la mostra dal titolo ‘Da Botticelli a Matisse. Volti e figure’, dal 2 febbraio al 1 aprile 2013. Si tratta della celebre mostra sul ritratto e la figura che Marco Goldin propone adesso nella splendida Basilica Palladiana di Vicenza e che ha richiamato, a soli due mesi dall’apertura, 125 mila persone. Dal 2 febbraio la mostra si trasferirà al Palazzo della Gran Guardia, quindi in una sola occasione potreste visitare ben tre interessanti forme artistiche. Al posto di alcune opere mancanti, verrà aggiunto un nucleo di capolavori molto celebri e importanti provenienti dal Muzeul National Brukenthal di Sibiu, istituzione rumena di questa antica e storica città della Transilvania che è stata nominata Capitale Europea della Cultura. Le opere del Quattrocento che il museo rumeno presta al comune di Verona sono quattro: tre capolavori dell’arte fiamminga di Hans Memling e di Jan Van Eyck e un raro Antonello da Messina. In questa mostra potremo ammirare i volti e le figure che da sempre affascinarono gli artisti del Quattrocento, con dipinti di Botticelli, del Beato Angelico, di Mantegna, del Bellini, del Bramantino, di Lippi, di Pontormo, di Cranach, si passa poi a Caravaggio, Rubens, Rembrandt, Velazquez, Goya, il Tiepolo, Van Dyck, El Greco, si arriva agli impressionisti, Monet, Manet, Gauguin, Cezanne, transitando per Van Gogh, e terminando infine a celebri pittori del XX secolo fra cui Picasso, Matisse, Munch, Modigliano, Bacon e Giacometti. E questo solo per citarne qualcuno…e non dimenticate che potete avere le riproduzioni di tutti questi artisti su tela canvas, poster fotografico, plexiglass o su carta da parati solo su MyCollection.it!